Movimento per l'Alleanzanazionale

Nati per unire

Guardasigilli sì, guardaLigresti no

cance di Salvo Contromano – Una questione di opportunità. Quarant’anni fa, quando la politica italiana era guidata da galantuomini, un ministro della Repubblica non avrebbe resistito più di qualche ora sulla propria poltrona, dopo la pubblicazione di una notizia così. Senza per questo voler entrare nel merito del caso Ligresti, su cui sarà la magistratura a fare luce, stona la telefonata fatta dal Guardasigilli Annamaria Cancellieri. In questo, una valutazione serena e credibile della vicenda, comporterebbe un passo indietro “imposto” dallo stesso ministro e non una campagna di stampa o una melliflua disponibilità dell’inquilino di via Arenula a rimettere il mandato.

Il perché è presto detto: la moglie di Cesare deve essere la prima ad essere sopra le parti e al di sopra di ogni sospetto. Altrimenti tutto sarebbe inequivocabilmente falsato da questa commistione di pubblici incarichi e vicende private: che non dovrebbero mai mescolarsi torbidamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 5, 2013 da in Interni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: