Movimento per l'Alleanzanazionale

Nati per unire

La grande assente a Kiev

kievdi Salvo Contromano – Proteste, sangue a fiotti, giovani nelle piazze, attimi di tensione che scorrono ormai su twitter prima che sulle agenzie di stampa. I fatti di Kiev rivisitati nell’ottica europea danno adito ad una prima macro considerazione: nemmeno in questa circostanza, dopo i fallimenti in Egitto, Libia, Tunisia, Turchia, l’Europa è capace di dare un segno di vita, di immaginare scenari e prevedere criticità, di essere leader a meridiani e paralleli non certo distanti migliaia di chilometri.

La pochezza della commissione europea uscente, che sarà ricordata per il nulla, oltre che per un commissario agli esteri che definì i nostri Marò due guardie private, non potrà che essere controbilanciata, tra qualche mese, da una nuova vita: perché delle due l’una, o l’Europa si desta da questo odioso sonno mellifluo o perirà, sotterrata dalle sue molteplici contraddizioni. La prima delle quali prende purtroppo il nome di politica estera.

Annunci

Un commento su “La grande assente a Kiev

  1. Pingback: La grande assente a Kiev | LetteraD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 21, 2014 da in Esteri.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: